Concerto di Vasco: l’esperienza di paola

Abbiamo intervistato Paola, membro della nostra community da più di un anno, per chiederle com’è stata l’esperienza del concerto di Vasco a cui ha assistito prenotando il suo biglietto in anticipo con Sonora Pass.

hai sempre amato andare ai concerti?

Certo! Sono cresciuta con la musica perché mio padre era un insegnante di musica alle scuole superiore e mia madre insegnava violino privatamente. Il mio primo concerto l’ho vissuto che avevo solo sei anni: mi ricordo benissimo che andai a vedere Francesco De Gregori, l’idolo di mio padre, e rimasi talmente affascinata dall’esperienza che non ho mai smesso di andare ai concerti. Amo tutta la musica ma i cantautori italiani riescono a darmi qualcosa di speciale.

per gli amanti della musica live, il periodo del covid è stato duro

Sì, lo è stato moltissimo. Ero abituata ad andare almeno a tre o quattro concerti all’anno, spesso in trasferta, e smettere di punto in bianco è stato un brutto colpo. I concerti sono sempre stati la mia valvola di sfogo: lavoro come infermiera in ospedale e sentire la musica ad alto volume, la folla che canta le canzoni a ritmo, vivere tutto questo per me era come volare, letteralmente! Staccare da tutto e divertirsi! Il periodo Covid è stato durissimo lavorativamente parlando e non avere nemmeno la possibilità di liberare la mente ai concerti mi ha messo davvero sotto stress. Per fortuna è finito!

visto che sei così abituata ad andare ai concerti, come ti sei trovata con sonora pass?

La parte brutta dei concerti era proprio la ricerca dei biglietti, quindi entrare nella community di Sonora Pass è stato un vero sollievo! Ero abituata a fare le code al botteghino e poi la corsa al click quando la vendita dei biglietti è passata online. In entrambi i casi era veramente stressante e poi non avevi nemmeno la certezza di riuscire a comprare il biglietto che volevi. Con Sonora Pass non ho dovuto fare niente: ho solo comunicato tramite mail che volevo andare al concerto di Vasco, la tappa e dato la scala di preferenze anche per la scelta dei posti. Il giorno in cui i biglietti sono stati messi in vendita, hanno fatto tutto loro! Io ho solo ricevuto il mio prezioso biglietto sulla mail!

e al concerto, poi, com'è andata?

Anche lì, fantastico! Zero coda, sono arrivata e con il mio biglietto sono potuta passare da un ingresso secondario, semplicemente facendo vedere la prenotazione. Niente code dalla sera prima per prendere il posto migliore, sono semplicemente entrata quindici minuti prima e mi sono seduta al mio posto. Fantastico.

DA RIPETERE L'ESPERIENZA?

Certo che sì! Penso che adesso non potrei più andare a un concerto in altro modo! Troppo comodo e poi è gratuito, quindi decisamente top. Ringrazio tutto lo staff di Sonora Pass perché mi hanno dato tutte le informazioni che mi servivano e sinceramente il servizio è perfetto dall’inizio alla fine. Lo consiglio a tutti coloro che amano andare ai concerti perché è veramente comodo e pratico. Non vedo l’ora che ci siano altri concerti per poter richiedere anche il pass backstage, per Vasco non erano disponibili ma voglio provare anche quel servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.